Mission & Vision

La Mission è la strada da percorrere per realizzare la vision. Essa definisce le risorse che devono essere impiegate e gli obiettivi che si intendono raggiungere descritti in quel sogno realizzabile.

L’istituto Omnicomprensivo "F. De Sanctis" vuole educare, istruire e formare.

  • Si prefigge di educare nella società conoscitiva come comunità in grado di promuovere la cittadinanza europea attraverso lo sviluppo di una cultura della partecipazione, dell’incontro, del confronto e dell’inclusione.
  • Assicura un’istruzione intesa come una profonda esperienza conoscitiva in cui l’apprendimento si incontra e si sostanzia nel fare.
  • Prevede una formazione in cui il diritto all’istruzione del cittadino, si coniuga e si sostanzia nel diritto al lavoro.

 

La Vision è un “sogno realizzabile”. È la proiezione di valori, aspirazioni e ideali in uno scenario che si vuole “vedere “nel futuro. Affinché non sia un concetto astratto, essa deve essere esplicitata chiaramente attraverso un’attenta riflessione che coinvolga tutta la comunità scolastica.

"Una scuola di tutti e per tutti, che fondi il proprio operare sullo studente, assicurandogli piene opportunità di successo attraverso la valorizzazione completa del potenziale individuale"

Una Scuola del Territorio, aperta e in continuo processo di "Modernizzazione” degli Ambienti e della Didattica, che vuole allineare i saperi e le competenze professionali alle esigenze “Nuove ed in rapida trasformazione” della società contemporanea e del mondo del lavoro.

Scuola del Territorio aperta verso tutti gli stakeholders, ossia gli Enti pubblici e privati, le Reti, l’Associazionismo, le Imprese, i Luoghi formali ed informali di formazione. Una scuola che realizza il cambiamento in sinergia con il territorio e sulla base di un dialogo costante e responsabile.

Scuola aperta all’Evoluzione dei saperi, che sappia riconnettere i tradizionali saperi con i saperi della società della conoscenza: competenze chiave, competenze trasversali, Skills del 21° secolo, necessarie per svolgere sia una professione che per esercitare una cittadinanza partecipata. Si tratta di competenze legate a più discipline, il cui sviluppo è basato su nuove metodologie e modalità di apprendimento e su una operatività in stretta connessione con la realtà circostante.

Una scuola che vuole riconnettere la formazione ai nuovi profili lavorativi emergenti dal cambiamento tecnologico continuo e che pertanto si spende avverso l’innovazione dei curricoli, dei contenuti e delle competenze professionalizzanti in uscita.